• Wix Facebook page
  • Wix Twitter page
  • Wix Google+ page
  • c-youtube
  • c-blogger
  • Flickr Classic

Copyright © 2018  Nina Soldano OFFICIAL WEBSITE. Tutti i diritti sono riservati. È espressamente vietato ogni tipo di riproduzione o prelievo anche parziale senza autorizzazione.

Roma, Lazio, Italy

NINA SOLDANO

October 16, 2014

October 12, 2014

Please reload

Recent Posts

«Io cattiva? Macché, piaccio anche ai bambini»

August 3, 2015

1/8
Please reload

“Non fatevi calpestare la dignità”

October 30, 2014

 

NAPOLI- Attrice di talento, sguardo ammaliatore, sangue pisano nelle vene, ma napoletana d’adozione, Nina Soldano, alias Marina Giordano nel cast della soap opera made in Naples, “Un posto al Sole”- in onda tutte le sere alle 20.30 su RaiTre. 

 

1) Nina, dal 2003 interpreti la donna “multi-sfaccettata”, Marina Giordano. Caparbia, sfrontata, senza mezze misure, ma anche madre premurosa e amante sensibile. Quanto di Nina porti nel personaggio di Marina?

 

Nina: “Marina Giordano nasce come donna frivola, amante del lusso, inizialmente in America (Chicago) gestiva un ristorante, poi un bel giorno decide di raggiungere sua figlia Elena ( Valentina Pace ) a Napoli, ospite di suo zio Raffaele( Patrizio Rispo) per riportarla in America ed invece decide di stabilirsi anche lei a Palazzo Palladini- e prosegue-Marina Giordano è completamente diversa da Nina Soldano: Marina  è sempre in tiro con abitini mozzafiato e tacchi vertiginosi anche quando sta in casa, Nina invece è perennemente in tuta con scarpe ginniche o ballerine.Marina è sfrontata, arrogante,invadente, amante del potere e del lusso sfrenato, vendicativa quanto basta e manipolatrice, poi certo ha anche il lato materno e di nonna ed ha slanci di grande generosita’.. Nina è un’ inguaribile romantica, sognatrice, donna pratica e senza fronzoli, maledettamente timida, amante della verita’, schietta e tenace nelle sue battaglie, quindi va da sé che siamo totalmente diverse, l’unica cosa che ci accomuna è la generosita’ sicuramente. Questo mi diverte perchè per rendere il piu’ veritiero possibile il mio personaggio ci devo lavorare molto e poi il vantaggio è che non faccio male a nessuno”.

 

2) Tanti femminicidi hanno insanguinato l’Italia. Ti dichiari “vicina alle donne,” cosa si potrebbe fare secondo te per arginare il “male del secolo”?

 

Nina: “Si, tanti femminicidi, troppi.. se ne parla così tanto in Tv ma ancora il male persiste. Purtroppo alcune donne sono ancora schiave d’amore e non capiscono che anche un minimo gesto, anche solo un espressione volgare e violenta da parte del proprio compagno è un segnale che va combattuto. E’ difficile dare un consiglio. L’unica cosa che potrei dire è che a volte si fa di tutto pur di ottenere l’amore di qualcuno:allora donne, non fatevi calpestare la vostra dignita’, allontanatevi immediatamente quando avvertite un segnale strano! La vita è una e va vissuta a tutto tondo con grande allegria e rispetto per sé e per gli altri”.

 

 

 

3) Che rapporto hai con le donne del cast di un “Posto al Sole?

 

Nina: “Con le donne del cast ho un bellissimo rapporto, diciamo con tutto il cast maschietti compresi. Sono una donna allegra, solare e compagnona. Amo stare bene, amo stare in armonia con tutti”.

 

4) Napoli è la città della sirena Parthenope, femminile per eccellenza. Come valorizzare le donne in una città bellissima, ma al contempo così difficile?

 

Nina: “Amo Napoli e i Napoletani, citta’ bella, calda dai mille colori, dalle mille luci e ombre. Le donne napoletane poi sono troppo forti: belle genuine e grintose; se la cavano benissimo così come sono”.

 

5) Hai raggiunto il traguardo dei 50 anni, età importante. Tiriamo le somme: c’è qualcosa che non rifaresti?

 

Nina: “50 anni Wow! il mezzo secolo è arrivato in un battito di ciglia… non ho nè rimpianti, né sassolini da togliere dalla scarpa e rifarei tutto. Ogni eta’, ogni traguardo ha il suo perchè. Ora ho semplicemente aperto un nuovo diario dove scrivere altri dieci anni di vita…ho appena iniziato la mia nuova avventura ed è gia’ ricca di eventi sorprendenti”.

 

 

 

6) Le difficoltà di Nina, come donna, nel raggiungere gli obiettivi lavorativi: dagli anni 80 in cui esordisti con Fantastico agli anni 2000, com’è cambiata la possibilità di affermarsi per le donne in Tv e al cinema?

 

 Nina: “Le difficolta’ lungo il mio cammino le ho avute, ma le ho sempre affrontate con grande determinazione e allegria. La vita è questa in sostanza. Bisogna saper saltare gli ostacoli che la vita a volte ci offre, pero’ se ci concentriamo un attimo, vediamo poi che gli ostacoli nell’arco della vita in fondo sono pochi, in confronto alla cose belle che l’esistenza stessa ci offre tutti i giorni, e che noi, purtroppo, siamo abituati a focalizzare e ad ingigantire solo le cose brutte. La tv è cambiata certo, così come l’Italia, è un momento di stallo ma sono fiduciosa, tutto si distrugge e tutto si ricostruisce sempre”.

 

7) Hai mai pensato di realizzare un tuo progetto a favore delle donne?

 

Nina: “Nel mio piccolo sono sempre vicina alle donne, anche se non lo pubblicizzo mai, ma loro sanno che ci sono.. sul social Facebook si confidano, mi scrivono in tante, ed io le ascolto e rispondo molto volentieri per stare vicina a tutte, per non farle sentire sole. Nina c’è sempre” ha concluso con una semplicità disarmante. 

 

 

 

 

©Riproduzioni vietata

Please reload

Search By Tags
Please reload